Quanta energia elettrica consumiamo in un anno? Quali sono gli elettrodomestici che incidono maggiormente sui costi delle bollette? La risposta potrebbe non essere così scontata. 


I costi dell'elettricità tra una famiglia ed un'altra possono variare anche di molto e individuare la causa dei consumi troppo elevati non è sempre così facile. Abbattere anche di poco i costi della bolletta mensile si traduce in un risparmio notevole a fine anno. Considerando che la spesa per l'elettricità è una costante nelle nostre vite, è bene fare un ragionamento per cercare di contenere il più possibile gli sprechi.Quanta energia elettrica consumo in un anno?

Per individuare quale elettrodomestico può essere il colpevole di bollette salate è necessario innanzitutto considerare il consumo di ognuno di essi. 

La prima distinzione da fare riguarda la potenza richiesta da un elettrodomestico per funzionare, dilazionata per il tempo in cui esso è in funzione. Sarà infatti l'energia (potenza calcolata nell'unità di tempo) quella che farà alzare il costo della bolletta.


Ottimizza i tuoi consumi con elettrodomestici in classe energetica alta

Prendiamo ad esempio due elettrodomestici che tutti abbiamo in casa: frigorifero e lavatrice. 

Come accade per quasi tutti gli elettrodomestici, il consumo energetico non è costante nel tempo. 

Nel caso del frigorifero potrebbe esserci un consumo  di energia elettrica praticamente nullo quando è chiuso e si trova alla giusta temperatura, mentre aumenta quando entra in funzione il motore per raffreddare l'interno del frigo. Bisogna quindi considerare una media giornaliera calcolata tra il periodo in cui rimane fermo e quello in cui il motore è in funzione. 

Prendendo come riferimento il consumo  di un frigorifero in classe A++ di 257 kW/h annui, troviamo che il consumo giornaliero è di 704 W/h (circa 30W/h). 

La lavatrice, sempre prendendo un modello con buona efficienza energetica A+++, consuma circa 930W/h per ogni lavaggio. 

Questo valore va proporzionato in base a quanti lavaggi eseguiamo ogni settimana. Facendo per esempio due lavaggi settimanali (106 lavaggi l'anno) calcoliamo che in un anno consumiamo 930 W/h * 106 = 98,5 kW/h.


A conti fatti, il risultato è che il frigorifero, che nell'immaginario comune è un elettrodomestico poco energivoro, consuma in un anno molto più del doppio di una lavatrice. Ha quindi molto senso investire per l'acquisto di un frigorifero con ottima efficienza energetica. 

 

Riportiamo di seguito una tabella d'esempio con i consumi annui di alcuni elettrodomestici:


ElettrodomesticoConsumo annuo kWh/anno
Frigorifero / Congelatore300
Condizionatore120
Computer75
Televisore75
Lavatrice130
Forno elettrico60
Ferro da stiro80


Se analizziamo la potenza istantanea (quella misurata in watt, per intendersi) dei vari elettrodomestici, è facile rendersi conto che quelli che richiedono una maggiore potenza sono in generale, tutti quelli che contengono una resistenza elettrica, cioè che usano l'elettricità per scaldare: asciugacapelli, ferro da stiro, forno, lavatrice, lavastoviglie, scaldabagno, stufa elettrica, tostapane, etc.

Vediamo che in testa a questa speciale classifica c'è la lavatrice, seguita dall'idromassaggio, dalla lavastoviglie, dal ferro da stiro, dal forno, dalla stufa elettrica e così via.

Oltre agli elettrodomestici, non dimentichiamo tutti gli altri utilizzatori di corrente elettrica. Le buone abitudini di consumo sono il principale fattore che ci permette di risparmiare molti soldi. Per diminuire i consumi e risparmiare sulla bolletta elettrica ci sono tanti piccoli accorgimenti come spegnere le luci, effettuare i lavaggi di stoviglie e del bucato a pieno carico ed a temperatura ridotta, usare la modalità deumidificazione del condizionatore e regolare la temperatura dello scaldabagno. 


Anche la sostituzione delle lampadine di casa con modelli più efficienti potrebbe tradursi in un notevole risparmio. Nell'immagine sotto riportata vediamo come le lampadine ad incandescenza o alogene consumano molta più elettricità rispetto ad una a LED.

Le lampade led fanno risparmiare energia elettrica

Ci sono anche soluzioni SMART, che consentono di ridurre notevolmente l'energia utilizzata e verificare i consumi.

Essere consapevoli di quando e come consumiamo elettricità è il primo passo per alleggerire la bolletta. 

Il nostro D·ENERGY è sicuramente uno strumento utile a questo scopo. Permette infatti di visualizzare un grafico dei consumi in tempo reale, analizzare i dati mensili e annuali, per essere consapevoli e per abituarci a non sprecare energia. 

Abbinato a DiCE SMART permette inoltre di visualizzare tramite una scala di colori l'energia consumata. 

L'energia è invisibile, ma con DiCE SMART, invece, possiamo vederla in ogni momento. Il colore rosso indicherà un consumo eccessivo e noi di conseguenza cercheremo di ridurre i consumi. Il portafoglio ringrazierà (e anche l'ambiente).


d energy di diceworld aiuta a risparmiare sulla bolletta elettricaDice Smart by diceworld monitora i consumi elettrici


E' stato effettuato un esperimento ed è risultato che le persone in grado di "VISUALIZZARE" i propri consumi, sono riusciti a ridurli fino al 40%.


www.diceworld.it